Annurcomplex®: cos’è
mele annurca rosse

Un estratto di Mela Annurca che fa bene al cuore. E non solo

La Melannurca (o Mela Annurca) è una varietà di mela di particolare valore per il benessere del corpo. Oltre ad essere fonte di vitamine e sali minerali, questa mela rossa è ricca di polifenoli.

I polifenoli sono antiossidanti naturali, utili per combattere lo stress ossidativo, contrastando i radicali liberi, e hanno molteplici proprietà benefiche, quali ad esempio:

  • azione antinfiammatoria e antinfettiva
  • azione antitumorale
  • capacità cardio- e neuroprotettive
  • protezione cerebrovascolare
  • azione antidiabetica
  • azione antiasmatica e antipertensiva
  • azione anti invecchiamento
  • protezione delle ossa
  • protezione cerebrovascolare.

Le buone abitudini per una vita sana

Studi epidemiologici hanno indicato possibili correlazioni tra le abitudini alimentari e lo sviluppo di malattie croniche.
Una sana alimentazione a base di frutta e verdura è fondamentale in quanto fornisce un apporto ottimale di carboidrati (soprattutto amido e fibra) e di altri nutrienti come le vitamine e i minerali (potassio, magnesio e calcio), e nello stesso tempo consente di ridurre la quantità di calorie della dieta grazie sia al limitato apporto calorico e di grassi dei suoi ingredienti, sia al potere saziante particolarmente elevato di questi alimenti.
Mangiare sano e mantenere uno stile di vita corretto sono abitudini fondamentali.
Gli effetti positivi di una dieta ricca di frutta e verdura sono ormai noti: una persona che assume da quattro a cinque porzioni di frutta al giorno può ridurre i livelli di colesterolo totale e colesterolo LDL (il “colesterolo cattivo”) e abbassare la pressione arteriosa. Frutta e verdura fresche esercitano, inoltre, un’azione benefica sulla mucosa del tratto gastrico e intestinale.
Tali effetti sono stati attribuiti al contenuto in fibra alimentare e antiossidanti e in particolare ai composti fenolici.

La Mela Annurca: un alimento dalle molteplici proprietà

La mela è un importante frutto salutare: deve la sua reputazione di alimento sano alla composizione ricca di fibre e componenti fitochimici come flavonoidi, polifenoli e carotenoidi. Tra i nutrienti contenuti nelle mele è presente anche uno zucchero, il fruttosio, che può aumentare i livelli di trigliceridi.
L’importanza della mela dipende da diversi fattori tra cui la disponibilità sul mercato durante tutto l’anno in una varietà di forme: è infatti in vendita come prodotto fresco, succo di frutta, sidro, purea di mele.
Oltre ad avere effetti benefici sulla riduzione della lipidemia (livello di grassi nel sangue) e dei correlati problemi sul metabolismo, il consumo di mela è stato associato a un effetto positivo sull’invecchiamento e ad una diminuzione del rischio di condizioni piuttosto frequenti quali asma e diabete. I composti fitochimici (sostanze non-nutrienti naturali di origine vegetale, come quercetine e catechine) contenuti nelle mele hanno infatti mostrato, in studi di laboratorio, una forte attività antiossidante.
Contrariamente al processo di lavorazione, che può influenzarne notevolmente la composizione, le modalità usate per conservare questi prodotti hanno scarso o nessun effetto sulle sostanze fitochimiche.
La composizione fitochimica delle mele cambia molto tra le diverse varietà e a seconda del grado di maturazione del frutto: è stato dimostrato, infatti, che le diverse specie di mela differiscono per la quantità di composti polifenolici. Tra le numerose varietà, quella risultata più ricca in polifenoli gioca in casa: si tratta della Mela Annurca, nativa dell’Italia meridionale.
Proprio dalla Mela Annurca si ottiene un estratto polifenolico utilizzato come sostanza nutritiva per contrastare l’aumento dei livelli di colesterolo LDL nel sangue. Si chiama Annurcomplex®: conosciamolo meglio.

Cos’è l’Annurcomplex®

Annurcomplex® è un estratto secco della Melannurca o Mela Annurca campana IGP (Malus pumila Miller cultivar Annurca), frutto rinomato e molto apprezzato, che viene prodotto sapientemente in diverse aree della Campania.
Questo nutraceutico è stato oggetto di una recente ricerca italiana condotta da studiosi incuriositi dai risultati di diversi studi scientifici che attribuivano alle mele, soprattutto alla Melannurca, effetti positivi sul controllo del colesterolo.
Uno studio realizzato dall’Università di Napoli Federico II ha dimostrato come l’assunzione di due Mele Annurca al giorno da parte di soggetti sani con livelli medi di ipercolesterolemia abbia permesso di migliorare i livelli di colesterolo (sia totale, sia LDL). A fronte dei risultati ottenuti, sono stati realizzati integratori in capsule contenenti gli estratti polifenolici ricavati della Melannurca.
Dalle mele è stata estratta una soluzione mantenuta per 24 ore a -20 °C per consentire l’eliminazione dello zucchero, successivamente centrifugata ed essiccata. La polvere ottenuta è stata inserita in capsule gastroresistenti (in grado cioè di resistere all’ambiente acido dello stomaco).
Assumere per due volte al giorno una capsula di integratore alimentare a base di estratto polifenolico di Melannurca determinava, a distanza di un mese, miglioramenti in termini di:

  • riduzione del colesterolo-LDL
  • riduzione del colesterolo totale
  • aumento del colesterolo-HDL (o “colesterolo buono”).

Il meccanismo d’azione ipotizzato per l’estratto polifenolico di Melannurca è duplice: riduzione della sintesi e dell’assorbimento del colesterolo.

Benefici dell’Annurcomplex® in caso di diabete

Oltre ai risultati sul controllo del colesterolo, lo studio condotto con l’estratto polifenolico di Melannurca ha evidenziato anche come esso non sia attivo sulla glicemia, esercitando un effetto neutrale sui valori di glicemia.
È bene ricordare comunque che in caso di diabete l’uso di integratori alimentari è da valutare con il proprio medico.

 

Bibliografia

  • Boyer J, Liu RH. Nutr J. 2004; 3:5.
  • Consorzio di tutela melannurca campana IGP Comunicato Stampa n. 2 dell’8 giugno 2015. Disponibile al link https://www.nurvast.com/wp-content/uploads/2017/10/Comunicato-Consorzio-di-tutela-Mea-Annurca-Campana-IGP.pdf
  • Documento di consenso e raccomandazioni per la prevenzione cardiovascolare in Italia 2018. G. Ital Cardiol. 18 (1); 2018. Disponibile al link: http://www.giornaledicardiologia.it/r.php?v=2874&a=28988&l=333526&f=allegati/02874_2018_02/fulltext/GIC%20Supplemento%201%20n2-2018.pdf
  • Ganesan K, Xu B. Nutrients. 2017;9(5). pii: E455.
  • Graziani G, D’Argenio G, Tuccillo C, et al. Gut. 2005;54(2):193-200.
  • Ministero delle Politiche Agricole e Forestali – Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione (INRAN). Linee guida per una sana alimentazione italiana. disponibile al link: http://www.salute.gov.it/imgs/C_17_pubblicazioni_652_allegato.pdf
  • Ministero della Salute. Linee guida dietetiche per la prevenzione dell’aterosclerosi e delle malattie cardiovascolari. Disponibile al link: http://www.salute.gov.it/imgs/C_17_pubblicazioni_1097_allegato.pdf
  • Santini A and Novellino E. Br J Pharmacol. 2017;174(11):1450-1463.
  • Stirpe M, Palermo V, Binachi MM, et al. BMC Complementary and Alternative Medicine. 2017;17:200.
  • Tenore GC, Caruso D, Buonono G et al. J Sci Food Agric. 2016. wileyonlinelibrary.com/jsfa
  • Tenore GC, Caruso D, Buonomo G, et al. J Med Food. 2017;20(3):288-300.
  • Vafa MR, Haghighatjoo E, Shidfar F, et al. Int J Prev Med. 2011 Apr;2(2):94-100.